Welcome, visitor! [ Register | Login

About Annunci Gratuiti

Description

€5,200.00

Peugeot 207 – 2010 con soli 36.500 KM GPL e Benzina

Prezzo5.200 € Tipologia Utilitaria Marca PEUGEOT Modello 207 Allestimento 1.4 8V 75CV 3p. Energie Sport Carburante Gpl Cambio Manuale Anno immatricolazione 2010 Km30.000 – 34.999 […]

241 total views, 2 today

ibanez_jemjr_steve_vai_jem_junior_electric_guitar_-_white

€Vedi Sito

Ibanez Jem Junior JR Bianco Steva Vai Signature

Offerta Web: Ibanez Jem Junior Bianco Steve Vai Signature Nuova e con imballo originale, garanzia di 24 mesi ufficiale Ibanez. Vieni subito ed ordina la […]

1439 total views, 1 today

st500sb1

€0

Ingrosso Strumenti Musicali per Rivenditori – Nuovo Grossista

Ingrosso Strumenti Musicali Online Quante volte ti è capitato di ricercare un prodotto su richiesta di un tuo cliente e non lo hai trovato al […]

1531 total views, 0 today

€Vedi Sito

Strumenti Musicali – Scopri la Convenzienza e la Qualità di 6corde.co...

Strumenti Musicali – La convenienza e la qualità assoluta di www.6corde.com Uno store di strumenti musicali innovativo, ricco di prodotti nuovi, con un catalogo aggiornato […]

1697 total views, 1 today

Stivaletti Doposci Original Marines Ugg Inspired in Super offerta!

€VEDI SITO

Stivaletti Doposci Original Marines Ugg Inspired in Super offerta!

Ideale Per Tutte Le Occasioni!!! Discreto, Ma Al Tempo Stesso Ammaliante e Intrigante, Dall’Aperitivo Al Dopo-Cena Lounge, Dalla Disco All’ Afterhours, Da Una Cena A […]

2071 total views, 1 today

Sandali Donna Fucsia in Raso con Strass Gioiello Sexy e Glamour Collezione 2012

€VEDI SITO

Sandali Donna Fucsia in Raso con Strass Gioiello Sexy e Glamour Collezione ...

Sandali Donna, Raso Fucsia con Strass, Particolarissimi e finemente lavorati. La Nostra Collezione “Gioielli” Primavera, molto preziose, collezione primavera estate 2012, ellegantissime e molto sexy […]

1938 total views, 1 today

Sandali Colorati con Fiorellini particolarissimi Collezione 2012

€VEDI SITO

Sandali Colorati con Fiorellini particolarissimi Collezione 2012

Sandali Donna, Multicolor, Fucsia Blu e Giallo, molto preziosi, collezione primavera estate 2012, ellegantissimi e molto sexy con plateau e tacco alto, particolare il collo […]

1970 total views, 2 today

Donna Decoltè Decolletè Colorati con Plateau Multicolor Rosso e Nero Collezione 2012 in SALDO

€VEDI SITO

Donna Decoltè Decolletè Colorati con Plateau Multicolor Rosso e Nero Collez...

Decoltè Spuntate Donna , Rosse e Nero in Vernice, molto preziose, collezione primavera estate 2012, ellegantissime e molto sexy con plateau e tacco a spillo […]

3175 total views, 2 today

Donna Stivali Stivaletti Tronchetti Con Borchie Colore Nero o Grigio Offertissima

€VEDI SITO

Donna Stivali Stivaletti Tronchetti Con Borchie Colore Nero o Grigio Offert...

Tronchetto in pelle con tacco da 11 cm e leggero plateau da 1.5 cm. Lavorazione laterale con borchie dorate. Incluso nella confezione due copritacco di […]

2838 total views, 3 today

Sandali Donna con Fiocchetti e Plateau Cipria Christian Louboutin Inspired

€VEDI SITO

Sandali Donna con Fiocchetti e Plateau Cipria Christian Louboutin Inspired

Stupendi Sandali color cipria, particolarissimi con plateau e tacco altissimo. Calzano meravigliosamente. Prezzo Eccezionale! Per acquisti e disponibilità visitare il sito: OUTLET CALZATURE Oppure Servizio […]

3769 total views, 3 today

Page 1 of 101 2 3 10

Zodiac chi era realmente?

News Blog – Annunci Gratuiti 22 settembre 2018

Il caso di Zodiac, il serial killer americano, ha impegnato la Polizia per i suoi delitti cruenti per oltre un decennio, ha sfidato e tenuto con il fiato sospeso intere città seminando il terrore.

Ma chi era realmente Zodiac? Rileggendo ed analizzando le lettere ed i crittogrammi che questo serial killer inviava alla Polizia, più per prenderli in giro che per sfidarli è facile delineare la sua personalità, dal punto di vista psicologico, ma questo argomento poco ci interessa.

In realtà vogliamo cercare di capire chi era realmente Zodiac, per farlo basta semplicemente analizzare le vicende e gli atti criminali del killer.

Facciamolo in un modo diverso, invece di scovarlo ed accusarlo dei crimini come se fossimo poliziotti, ragioniamo al contrario, da avvocato difensore, quante prova abbiamo che Zodiac abbia realmente commesso gli omicidi di cui egli stesso poi in realtà si accusa?

Dalle lettere che ha inviato ai giornali ed alla Polizia non è emerso nulla, se non delle sfide e delle minacce che non ha mai neppure messo in atto.

Le prime lettere di Zodiac furono inviate ad agosto del 1969, per l’esattezza il 1 agosto, fanno riferimento agli omicidi che lui stesso si attribuisce e risalenti tra il 1968 e giugno del 1969, non vi sembra strano?

Ben tre duplici omicidi e gli viene in mente di scrivere alla Polizia a distanza di un anno dal primo? A dirla tutta neppure la Polizia crede a queste lettere e infatti tramite i giornali gli chiedono di dimostrare che abbia compiuto quei delitti e per tutta risposta Zodiac l’8 agosto del 1969 risponde con un crittogramma, un indovinello.

Dopo queste prime battute Zodiac ha probabilmente capito che il gioco funziona ma non bene come vorrebbe, ma ha anche capito che può ottenere in questo modo il clamore che si aspetta, quindi cosa fare per cementare questa strategia?

Semplice, dare alla Polizia la certezza che chi scrive sia realmente il serial killer che cercano, il modo migliore di farlo? Commettere un omicidio o qualcosa che porti la sua firma indelebile.

Ed ecco cge 27 settembre 1969 Bryan Hartnell e Cecelia Shepard vengono aggrediti da un criminale, in realtà all’inizio sembra una rapina strampalata ai loro occhi.

I due stavano facendo un pic-nic sulle rive del Lago Berryessa. Quando si avvicinò a loro un uomo che vestiva con un costume da boia, con occhiali scuri a coprire i buchi per gli occhi e sul petto un simbolo bianco, lo stesso usato per firmare le lettere di Zodiac, con una pistola Hartnell .45 ACP.

L’uomo mascherato dichiarò di essere evaso dal carcere di Deer Lodge, in Montana, dopo aver ucciso una guardia e rubato un’auto, e spiegò che aveva bisogno della loro auto e dei loro soldi per fuggire in Messico.

Aveva portato delle corde con cui ordinò alla Shepard di legare Hartnell, prima di legarla a sua volta di persona. Zodiac controllò anche i nodi fatti a Hartnell e li strinse avendo visto che la ragazza li aveva lasciati allentati. Hartnell credeva a quel punto che si trattasse solo di una rapina alquanto bizzarra, quando Zodiac estrasse un coltello e pugnalò entrambi, quindi tornò su Knoxville Road, tracciò sullo sportello dell’auto di Hartnell il simbolo del cerchio attraversato dalla croce e vi scrisse sotto: Vallejo 12-20-68, 7-4-69, Sept 27-69-6:30 by knife (le date degli omicidi e l’indicazione relativa all’ultimo “con coltello” alla fine).

Alle 19:40 l’uomo telefonò all’ufficio dello sceriffo della Contea di Napa da una cabina per riferire l’accaduto: la chiamata fu rintracciata dalla Napa Car Wash sulla Main Street di Napa, la cornetta ancora sollevata, dal reporter Pat Stanley, della stazione radio KVON, a pochi isolati di distanza dall’ufficio dello sceriffo e a 43 km dalla scena del crimine. Gli investigatori poterono rilevare delle impronte digitali recenti dall’apparecchio, ma non riuscirono a farle corrispondere a quelle di alcun sospetto.

Un uomo e suo figlio, che erano andati a pesca sul lago lì vicino, trovarono le vittime attirati dalle loro grida di aiuto e chiamarono i ranger del parco. Dave Collins e Ray Land, del Dipartimento dello Sceriffo della Contea di Napa, furono i primi ufficiali delle forze dell’ordine ad arrivare sul luogo dell’aggressione. Cecelia Shepard era ancora cosciente quando Collins arrivò e poté fornigli una descrizione dettagliata dell’aggressore. Hartnell e Shepard furono portati al Queen of the Valley Hospital di Napa in ambulanza. La Shepard cadde in stato di coma durante il trasporto in ospedale e non riprese più coscienza: morì due giorni dopo, mentre Hartnell sopravvisse e poté riferire la sua testimonianza alla stampa. Il detective Ken Narlow, assegnato al caso, lavorò per risolvere il mistero fino al suo ritiro nel 1987.

Zodiac aveva ucciso davvero questa volta, sembrerebbe di si. In realtà di tutti i delitti di Zodiac questo è l’unico del quale si può parlare di una sua presenza, probabilmente l’intento non era neanche uccidere.

Analizzandolo bene è un crimine sconclusionato per un serial killer! Vestito praticamente da carnevale aggredisce e neppure riesce ad uccidere le sue vittime nel momento dell’aggressione. La sua attenzione più che alle vittime è rivolta a lasciare delle tracce indelebili, come il simbolo che portava addosso, che attribuiscano senza ombra di dubbio la paternità del crimine a Zodiac per attrarre ulteriormente l’attenzione su di se e sopratutto per essere definitivamente creduto.

Lo fa in un modo sconclusionato, scrivendo le date di presunti omicidi e mascherandosi da boia con tanto di simbolo.

E’ ovvio che in una azione del genere risulterebbe poco intelligente finire le sue vittime, che avrebbero avuto il compito di dover raccontare l’accaduto. Il suo scopo probabilmente era solo intimorire, per questo le corde per legare le vittime, poi qualcosa è andato storto o semplicemente avrà pensato che un serial killer non lascia sopravvissuti e ha “ben pensato” di dover per forza di cosa aggredire i due poveri malcapitati, ma non essendo un killer non è riuscito a finire le vittime, la donna è morta dopo 2 giorni, l’uomo si è salvato.

Tutti i crimini successivi analizzati attentamente non riescono mai a collocare Zodiac sulla scena del crimine, vi sono solo delle forzature, ed il solito andirivieni: assassinio o serial killer che scrive alla Polizia auto attribuendosi il delitto.

Continuiamo però ad analizzare le lettere o meglio le date: uccide in un giorno e dopo qualche giorno, settimana o mese scrive, quasi sempre scrive al San Francisco Chronicle, un giornale e non a caso.

Perché scrive ad un giornale? Semplice, un mitomane cerca clamore.

Poi scompare per anni, poi ricompare e tutto un andirivieni del genere, perché?

Il perché? E’ semplice, perché Zodiac non era Zodiac! O meglio Zodiac come serial killer secondo la mia personale teoria non è mai esistito. Era solo un mitomane che amava sentirsi al centro dell’attenzione e ci è riuscito alla perfezione, sfidando la Polizia attraverso i media, lo scopo non era la sfida o uccidere, lo scopo era vedere il suo nome “d’arte” sulle prime pagine del giornale.

Aveva ben capito che la notizia si vendeva e bene, aveva ben capito che era più proficuo per il suo scopo scrivere al giornale e sfidare la Polizia per creare clamore e ci è riuscito.

Siccome però, almeno all’inizio non gli credevano, la sua “geniale” intuizione è stata quella di capire che bisognava firmare almeno un crimine, uno vero, lo ha fatto il 29 settembre del 1969 a Lago Berryessa, quando ha creato una messa in scena studiata per dare la certezza della sua reale esistenza. Sicuramente l’intento non era uccidere, del resto due morti non potrebbero raccontare con novizia di particolari di un killer vestito da boia con il simbolo di Zodiac, gli occhi coperti, i guanti e tutto il resto.

Poi cosa fare? Be lo abbiamo detto, lo scopo era restare al centro dell’attenzione, una volta firmato un delitto la strada era in discesa per lui, bastava semplicemente continuare, e lo ha fatto usando i giornali.

Il modo più semplice era quello di attribuirsi a distanza di qualche giorno, settimana o mese la paternità di delitti irrisolti, che avessero delle similitudini, delitti già citati dalla stampa attraverso cui riusciva a carpire determinati particolari e usandoli poi per descrivere la scena nelle lettere che inviava ai giornali.

Un modo che potremmo definire “geniale” se di geniale c’è qualcosa in questa vicenda, di fingersi un serial killer. In realtà nello stesso momento nel quale Zodiac giocava a fare il killer la polizia e gli investigatori brancolavano nel buio, del resto cercavano qualcuno che non esisteva invece di cercare la mano dell’assassino, con l’ovvia conseguenza di avere una lunga lista di omicidi irrisolti.

Del resto e non a caso, analizzando i DNA dei presunti Zodiac, ad oggi non si è arrivati a nulla, ed è normale! La persona più vicina ad essere Zodiac e sospettato da sempre era Artur Leight Allen, ma il suo DNA non combaciava con quello dell’assassino, la cosa è infatti normale, anzi potremmo definirla scontata.

Se Artur Leight Allen fosse stato realmente Zodiac, quest’ultimo era semplicemente colui che usava la sua mano per  scrivere alla Polizia ed ai giornali attribuendosi la responsabilità dell’omicidio pur non avendolo mai realmente commesso!

Paradossalmente in quest’ottica tutti potrebbero essere Zodiac, anche io che scrivo questo post potrei affermare di essere Zodiac, scrivere un crittogramma e inviarlo alla Polizia di Vallejo e al San Francisco Chronicle, potrebbero mai dire se sono o meno l’omicida?

Qualcuno direbbe di si, analizzando la scrittura. Anche questo è vero, ma il problema è che la calligrafia di Zodiac non è quella dell’assassino, sono due persone diverse, in questo casi hai voglia di fare analisi, porterebbero, come hanno portato, al nulla!

Ammesso che questa teoria fosse vera ci sarebbe da ridire quanto all’omicidio del tassista Paul Stine dell’11 ottobre del 1969.

Il 14 ottobre 1969 il Chronicle ricevette un’altra lettera da Zodiac, che stavolta conteneva un lembo della camicia di Paul Stine come prova che egli era effettivamente l’assassino; nella stessa lettera era contenuta la minaccia di sparare ai ragazzini che andavano a scuola.

Come spiegarlo? Sarebbe in contrasto con quanto fin ora affermato? Assolutamente no!

Potrebbe sembrare in contrasto, ma non dobbiamo dimenticarci che Zodiac è un semplice nome che una persona si è data per firmare omicidi non suoi, non è Artur Leight Allen ma un Mr. X qualunque, e il nostro Mr. X potrebbe essere anche un agente di Polizia che sin ora si è divertito o qualcuno che abbia avuto accesso a fascicoli d’indagine e prove, del resto dai dati emersi questo sembrerebbe più che chiaro.

Infatti all’epoca dei fatti non a caso si indagò Dave Toschi ispettore di Polizia che si occupava proprio del caso di Zodiac e che secondo quanto emerso avrebbe scritto di suo pugno delle lettere alla Polizia stessa per tenere alto il clamore sulla vicenda.

Quindi Zodiac sarebbe Dave Toschi? No. Neppure. Anche perché secondo questa teoria sarebbe facile verificare la presenza dell’ispettore Toschi sul lago Berryessa o in altro luogo no? Neppure Toschi è Zodiac.

E adesso? Chi era Zodiac? Ecco chi era Zodiac, era un mitomane che amava vedere il suo nome, il suo simbolo, sui giornali, nient’altro, solo un mitomane, ma non la mano della maggior parte dei delitti di cui si parla in questa vicenda.

Per gli omicidi sfruttava crimini eseguiti da altre persone, magari giocando d’anticipo, probabilmente aveva accesso a notizie riservate, ma nulla di più, gli assassini sono tutti diversi, hanno in comune la tipologia di reato, l’omicidio, forse qualche sfaccettature del modus operandi, ma il vero Zodiac non esiste.

L’unica volta che chi scrive ha usato le mani per uccidere, l’unica volta che Zodiac ha davvero operato o quanto meno ci ha provato è stato a Lago Berryessa, ma ha combinato un disastro come serial Killer e del resto come affermato prima il suo intento probabilmente non era uccidere ma attirare ulteriore clamore sulla sua figura.

Scopriremo mai chi c’era dietro al nome Zodiac? Secondo me non lo scopriremo mai! Si è stancato del gioco che non gli dava più stimoli ed ha smesso, o è morto, oppure è in carcere per altri crimini, potrebbe essere ovunque.

In realtà sono sicuro che ancora oggi, se qualcuno indagasse tutti i crimini delle zone limitrofe, anche risalenti agli ultimi mesi, si potrebbe parlare della presenza di Zodiac, potrei scommetterci, semplicemente perché Zodiac è chiunque e nessuno.

Non dimentichiamoci però una cosa, che per quanto mitomane, pazzo o qual dir si voglia, questa persona secondo la mia teoria ha comunque ucciso una persona e tentato di ucciderne una seconda. forse approfondire quell’omicidio potrebbe portare a qualcosa. Resta comunque un assassino, ma non un serial killer.

Visita il nuovo sito di Scarpe Uomo Online di Grandi Firme

319 total views, 4 today

Scarpe Abbigliamento e Moda Uomo Grandi Firme Online?

News Blog – Annunci Gratuiti 20 agosto 2018

Internet è appannaggio ormai quasi esclusivo della moda online, sopratutto quando parliamo di Grandi Firme.

Negli ultimi anni lo shopping si è letteralmente trasferito online, complice due fondamentali fattori che ne hanno decretato il successo:

Il prezzo, primo fattore da sottolineare quando parliamo di abbigliamento e scarpe online infatti il 90% degli utenti, come dimostrano diverse ricerche di mercato, si affacciano al mercato online sopratutto per risparmiare sui propri acquisti, in questo internet è sicuramente il Re incontrastato.

Ma il vero fattore che porta moltissime persone, quotidianamente, a sfruttare questa immensa risorsa per lo shopping online di scarpe e abbigliamento sono le novità. Fino a qualche anno fa tutte le novità del settore scarpe e abbigliamento si potevano ammirare sulle riviste specializzate e poi sperare che il proprio negozio di fiducia si sia orientato nella scelta del prodotto che aveva colto l’attenzione. Oggi grazie al web tutto questo è storia passata, sembra infatti trascorso un secolo da questa trafila ad oggi, ma sono passati solo pochissimi anni, anni nei quali il popolo del web ha dimenticato come si faceva e rivolto l’attenzione ai mega store della moda online.

Ma cosa cercano gli appassionati di moda online? Quando si parla di moda, abbigliamento e scarpe online per prima cosa si cerca la novità, come anticipato poche righe fa, poi un fattore determinante che ha scatenato la fantasia e gli acquisti di molti: spedizione e reso gratuito!

Infatti l’azzeramento delle spese di spedizione e di reso nell’acquisto di un paio di calzature online rende l’acquisto piacevole e privo di ogni forma di rischio.

Questi fattori, la possibilità di acquistare senza fare un solo chilometro e risparmiare tempo e denaro hanno fatto del web il negozio migliore al quale fare riferimento nella moda, l’abbigliamento e l’acquisto delle scarpe online al punto che già nel 2016 tantissime attività commerciali locali hanno aperto le proprie frontiere al mondo di internet, cercando di conquistarsi una fetta di mercato e le tendenze dimostrano che non vi saranno cali, ma solo un miglioramento delle offerte già presenti che farà sicuramente felici gli utenti di internet che quotidianamente si rivolgono a questi negozi per soddisfare la propria voglia di moda.

127 total views, 1 today

Zodiac Killer e Il Mostro di Firenze, perché non centrano niente? Ecco la soluzione

News Blog – Annunci Gratuiti 16 giugno 2018

Oggi usiamo questo spazio da veri appassionati dei misteri e sopratutto in un modo “atipico” rispetto a questo sito, parliamo delle recenti notizie di Zodiac, il serial killer americano e la sua correlazione con il Mostro di Firenze.

La notizia è impazzata nelle ultime settimane e sta facendo rapidamente il giro del mondo, il clamore è fortissimo e anche negli USA l’attenzione verso il caso di Zodiac sembra aver subito una nuova accelerazione, ma cosa non quadra?

Chi ha letto le ultime notizie sembrerebbe che l’indovinello sulla identità del serial killer americano sia stata decifrata, dando una reale identità a questa persona, che sarebbe anche legata ai delitti del mostro di Firenze.

Ora però senza scendere tanto nei particolari analizziamo un altro fattore, quello degli enigmi nei quali lo stesso Zodiac avrebbe nascosto il suo nome.

Il primo è un testo cifrato inviato al San Francisco Chronicles, lo possiamo vedere qui a destra, è stato decifrato da due coniugi amanti dell’enigmistica, si tratta di un semplice codice di sostituzione, per cui il lavoro per gli appassionati è stato relativamente semplice, tranne che per gli ultimi 18 caratteri, che racchiuderebbero nome e cognome dell’assassino, la sua firma.

Esiste poi un altro frammento, un altro codice cifrato, sempre inviato dall’autore dei delitti, nel quale vi sarebbe il suo nome ed il suo cognome inseriti in un cifrario, eccolo di seguito:

Ora quale sarebbe il problema? Qualcuno ha decifrato il codice e trovato il nome dell’assassino, ci sta, la cosa è più che reale e possibile, ma cosa non coincide in questa vicenda? Cosa onestamente non convince?

Nel primo cipher, denominato 408 è impossibile arrivare al nome dell’assassino se non lo si conosce, nel secondo invece l’assassino ha lasciato degli indizi che aiuterebbero a cifrare il codice ed arrivare ad un nome.

Ora pensiamo a chi è stato inviato questo codice, una redazione di un giornale americano dove si parla inglese, giusto? E per quale motivo un americano potrebbe mai solo immaginare di riuscire a decifrare un codice con indizi in italiano? Eh si, perché secondo gli ultimi sviluppi il presunto responsabile degli omicidi americani ed italiani avrebbe un nome tutto italiano.

O meglio, per precisare, gli indizi sono in inglese ma dovrebbero portare ad un nome in italiano. Praticamente sarebbe come scrivere un indovinello in italiano che porterebbe ad una soluzione in russo.

Ora qualcuno penserà “è normale, in realtà il killer non voleva farsi trovare”, si, sicuramente, ma non vi sembra assurdo che per pura fatalità qualcuno ha forzatamente voluto vedere determinate informazioni in questo codice  e abbia attribuito un nome e un cognome che ha come unica relazione quello di essere di 18 cifre? Eh si, o meglio no! Perché anche questo è sbagliato! Il fantomatico Killer ha come vero nome G., ma chi arriva alla soluzione lo chiama Joe! (Per privacy non inseriamo nessun nome). Quindi forza il nome “inglese” che sicuramente usa questa persona per costringere la soluzione in 18 caratteri, quando poi anche la sua firma (firma che si trova sul web) è per esteso con il nome italiano.

La verità? Semplice, non esiste probabilmente nessuna correlazione tra Zodiac, il mostro di Firenze. La persona che in questi giorni è sotto i riflettori, ha come unica colpa quella di aver lavorato sia nelle zone frequentate da Zodiac che dal Mostro di Firenze all’epoca dei delitti.

La pista è semplicemente una suggestione sulla quale si è costruito un castello, di fatto non esistono correlazioni dimostrabili neppure nel modus operandi, basti pensare che Zodiac incitava giornali e polizia per ottenere clamore, tutt’altro per il mostro di Firenze che solo in una occasione ha scritto.

Gli obiettivi erano sicuramente gli stessi, le stesse tipologie di persone, ma mentre Zodiac colpiva in pochi attimi il mostro di Firenze fa scempio dei cadaveri dedicandosi a loro per molti minuti.

Zodiac conosceva le scene del crimine bene, al punto da pianificare anche la fuga e come nascondersi godendosi l’arrivo della Polizia, il mostro di Firenze non ha mai avvisato nessuno pur conoscendo le zone alla perfezione, tanto da riuscire nei suoi crimini sempre indisturbato e probabilmente agendo per diversi minuti visto lo scempio che riusciva a fare sui cadaveri, insomma era ben sicuro di se.

Insomma, oggi si è voluto dare per forza un nome, forzando in quelle 18 lettere senza senso l’identità di una persona che ha solo “lambito”, ma come testimone dell’accusa, la vicenda del mostro di Firenze, ora chi sarà il prossimo accusato?

La verità è che probabilmente, sia nel caso di Zodiac che del mostro di Firenze nessuno arriverà mai alla verità. Sono passati troppi anni, le prove e sopratutto le eventuali testimonianze ed i ricordi si sono affievoliti e bisogna ricordare che all’epoca dei delitti dei due serial killer non esisteva l’attuale tecnologia di indagine.

Tutto ciò di cui si potrà ancora continuare a parlare è sempre legato alla pura teoria e piste presunte o immaginarie. Tra l’altro volendo proprio analizzare il tutto con lucidità i due serial killer sono agli antipodi.

Zodiac era un serial killer puro (ammesso che abbia mai effettuato un solo crimine, chi scrive ha una convinzione del tutto diversa), sfidava la Polizia e agiva in maniera molto rapida.

Il mostro di Firenze aveva una sua ritualità, legata ai posti e a particolari momenti astrali, che danno tutto un altro aspetto ai crimini, una ritualità ricercata minuziosamente e che probabilmente ha legami con sette e altri componenti, molto probabilmente l’assassinio delle vittime del mostro di Firenze faceva parte di una ritualità molto particolare e non è neppure l’ultimo anello della catena di crimini.

Cosa pensa chi scrive di Zodiac? Leggilo in questo articolo: Zodiac chi era realmente.

Visita il sito dello shopping! Scarpe Uomo Online

2729 total views, 9 today

Notizie, Misteri e Pubblicità Gratuita

News Blog – Annunci Gratuiti 31 marzo 2015

I portali di marketing negli ultimi mesi hanno subito un fortissimo scossone, dovuto agli ultimi aggiornamenti della rete, una vera e propria restrizione che ha avuto come riflesso la fortissima caduta di posizionamento di moltissimi siti che usavano tali portali per migliorare la visibilità dei propri prodotti.

Tali aggiornamenti sono leciti, anzi dovuti per lo più ad un abuso da parte di determinati webmaster di queste tecniche che sempre più spesso sono state davvero abusate, giustamente chi oggi cerca un minimo di visibilità ha anche tante difficoltà da combattere. Infatti sempre meno numerosi sono ormai i siti o i grandi portali disposti a dare un minimo di visibilità, quindi, come ottenere un minimo di pubblicità gratuita?

Ecco, questo sembrerebbe davvero un mistero, infatti anche siti molto robusti come il noto portale di marketing www.topicnews.it, stanchi probabilmente dell’abuso dei webmaster, hanno definitivamente chiuso al web marketing, rifacendosi la veste e iniziando un percorso attraverso strade del tutto differenti, come le news e notizie basate sulla condivisione degli argomenti.

Il futuro cosa ci riserverà? Sicuramente una stretta ancora maggiore, infatti i siti di web marketing disposti ad accettare dei post pubblicitari sono sempre meno e quotidianamente chiudono i battenti, probabilmente di questo passo l’unico modo che avranno sia grandi che piccole aziende di ottenere un minimo di visibilità online sarà quello della pubblicità a pagamento, in realtà lo scopo ultimo dei grandi motori di ricerca nel chiudere definitivamente la bocca a quanti usavano questo canale era proprio salvaguardare in una era di forte crisi economica quale la nostra gli interessi cospicui derivanti dai propri canali pubblicitari.

L’alternativa, gratuita, l’unica che sembra ancora funzionare anche se poco, è quella di avere e curare sul proprio sito un blog aziendale, non auto promozionale, ma che nel tempo riesca a ricavarsi una nicchia di lettori in modo da captare un minimo di traffico web in maniera del tutto gratuita, sfruttando semplicemente le potenzialità del proprio sito.

1051 total views, 1 today

Ripristino Servizio di VendiamoloSubito.it

News Blog – Annunci Gratuiti 24 gennaio 2015

Finalmente dopo settimane di intenso lavoro comunichiamo a tutti i nostri utenti che abbiamo ripristinato a pieno le funzionalità del portale, purtroppo per un problema interno al nostro database, problema legato all’interfaccia software del sito, alcune funzionalità erano danneggiate.

Siamo però lieti di annunciare il completo ripristino del sito e del servizio che come sempre sarà gratuito per tutti i nostri utenti.

Attendiamo con ansia i vostri nuovi annunci da pubblicare subito!

916 total views, 2 today

Decoltè 2014 Peccati di Gola Spendendo Poco

News Blog – Annunci Gratuiti 30 ottobre 2013

Scarpe Decolte Borchie Chicca (5)Decoltè 2014 – Quale donna non le adora? Quale donna è esente dalle decoltè? Un peccato di gola? Si ma senza spendere un patrimonio!

Non esiste al mondo donna immune al fascino di un paio di decoltè con i tacchi, non esiste modello di questo modello di calzature che non abbia fatto vittime, e non parliamo solo dell’universo femminile, alle donne piace averle, possederle, indossarle, agli uomini fanno impazzire le donne che le indossano.

Le decoltè sono in assoluto il modello di calzature più ambito, acquistato ed ammirato, non solo sul web. Da quando esistono non temono rivali, si sono rivoluzionate nel look, si sono alzate su tacchi stratosferici, si sono arricchite di strass, brillantini, particolari unici ed inediti, si sono rinnovate nel design, con tutti i corsi e ricorsi della moda, ma l’essenza glamour delle decoltè è e resta inalterata.

Una essenza, quella delle decoltè,  che parla di femminilità, supremazia di eleganza, particolari unici, stile inconfondibile e sopratutto tanto design.

Nelle ultimissime collezioni le decoltè hanno assunto sempre più forme, aspetto e design di una ricercatezza unica, tanto che solo a guardarle cosi in una foto le si sogna, ma a volte il pensiero va al loro prezzo, quanto potrebbero costare un paio di decoltè come quelle della foto?

In un negozio del centro? Non meno di 89,00 euro, del resto, qualità, particolari, lavorazione, design si pagano.

Per fortuna però le decoltè si vendono anche online, per la gioia di tantissime donne, che quotidianamente acclamano e ricercano modelli unici e particolari come appunto quello della foto.

Infatti online abbiamo avvistato questo modello particolarissimo di decoltè ad un prezzo davvero senza eguali: 23,99 euro!!!

Dove? In un negozio del quale non abbiamo esitato anche in passato a farvi nota e recensire nel migliore dei modi, infatti in questo primo anno di apertura al pubblico si sono davvero conquistati il favore delle donne che quotidianamente lo acclamano e utilizzano per lo shopping online, ma non solo decoltè! Infatti l’inverno è sopratutto stivali e online nel negozio abbiamo avvistato un sacco di modelli davvero unici e particolarissimi, tutti ad un prezzo più che appetibile, tutti dal glamour ed eleganza assicurati, si va dai tacchi altissimi del classici boots al ginocchio al comfort degli anfibi o gli stivali classici a suola bassa.

Davvero una collezione senza rivali, sia per quanto riguarda l’aspetto puramente estetico e glamour che i prezzi, non temono rivali e sono davvero a prova di crisi, non resta che fare una visita e iniziare a riempire il carrello della spesa, lo consigliamo vivamente!

www.outletscarpeonline.it

1000 total views, 1 today

Sandali? Eleganza e Raffinetezza by Pleaser USA

News Blog – Annunci Gratuiti 28 giugno 2013

I Sandali Pleaser USA sono letteralmente diventati un must have degli ultimi anni.

ImmaginePleaser USA è nata con una forte tendenza al design trasgressivo, con il tempo ha variato i suoi prodotti, completando una linea di sandali davvero straordinaria.

Al punto da far innamorare le stesse star di Hollywood che sono state le prime ad indossare i famosi sandali, ma non solo, di Pleaser USA.

Colori, tacchi altissimi, plateau marcati e ricercatezza nei materiali e particolari sono il punto di forza, che unitamente alla qualità esportano praticamente in tutto il mondo.

La Collezione di Sandali Pleaser USA della P/E 2013 si distingue per eleganza e raffinatezza, colori intensi come il nero che si intrecciano con particolari specchiati, come plateau o tacchi a spillo che vanno da 11 a 15 centimetri.

Pleaser USA è il paradiso delle shoes addicted. In Italia un buon sito, che ha davvero fatto una ottima selezione di prodotti Pleaser USA è www.outletscarpeonline.it, prezzi competitivi e trasparenza assoluta.

1106 total views, 3 today

Moda e Tendenze – Le Donne Impazziscono per il Glamour

News Blog – Annunci Gratuiti 16 giugno 2013

Moda e Tendenze sono tra gli argomenti più ricercati in assoluto nel web dalle donne, quando si tratta di vestirsi ed indagare sulle novità glamour il naso è sempre all’insù puntato al monitor.

I blog di moda e tendenze o i portali specializzati sono letteralmente presi d’assalto dalle donne, le novità glamour, le tendenze fashion sono sempre sotto gli occhi delle più attente, sempre alla ricerca del proprio outfit ottimale.

Quando si parla di moda e tendenze ormai si parla di web, le vecchie copertine patinate sono ormai cadute in secondo piano, ormai il web ci porta le tendenze direttamente a casa, vuoi con i siti specializzati che facilmente poi con i siti di vendita online, la tendenza si guarda, si gusta e si tocca ormai nel giro di poche ore.

Sono ormai finiti i tempi in cui tra il dire e l’indossare c’era di mezzo al buon vecchia boutique che per farci saggiare l’ultimo arrivo impiegava giorni e giorni e non sempre poteva accontentarci tutti, per via dell’assortimento spesso risicato.

La vita è ormai alla portata di mouse di tutte le donne, nuova tendenza? La vedo online, mi piace, la cerco sul mio sito di ecommerce preferito ed ecco che abiti, scarpe o borse alla moda ci vengono consegnate a casa in 24 ore.

Oggi le mode e le tendenze durano un lasso di tempo molto breve proprio per via del nuovo andamento della vita, se mentre prima una moda durava mesi o addirittura anni oggi un capo di abbigliamento, una borsa o una scarpe è obsoleta nel giro di poche settimane.

Quindi mai lasciarsi scappare le novità nel mondo del vestire e dell’essere glamour, si rischia di restare letteralmente al di fuori del mondo.

1027 total views, 1 today

Aste On Line su VendiamoloSubito.it Arriva il Nuovo Progetto

News Blog – Annunci Gratuiti 10 maggio 2013

Stiamo lavorano per ampliare il progetto VendiamoloSubito.it ed in questi giorni stiamo già testando il nuovissimo sito di Aste On Line.

Il portale VendiamoloSubito.it verrà esteso anche alle aste online con una nuovissima piattaforma, completamente FREE per tutti per la gestione delle aste online.

Vista la decadenza di siti rinomatissimi e vista la grande richiesta di tali servizi abbiamo messo su un progetto nuovo e molto appetibile per chi delle vendite online ne ha fatto un lavoro.

Nei prossimi giorni speriamo di riuscire a lanciare il nuovissimo servizio online per tutti gli utenti.

 

1053 total views, 1 today

Aggiornamento VendiamoloSubito.it del 25.02.2013

News Blog – Annunci Gratuiti 26 febbraio 2013

Buongiorno a tutti gli utenti.

In data 25.02.2013 abbiamo aggiornato il server del servizio VendiamoloSubito.it per cui in diverse occasioni il sito è stato irraggiungibile.

Vi comunichiamo che abbiamo ripristinato il servizio in maniera efficiente e più veloce inoltre grazie alla nuova tecnologia installata in futuro per effettuare eventuali aggiornamenti non ci saranno mai altri black out.

Grazie

967 total views, 1 today

Page 1 of 61 2 3 6

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi